Cacio e pe…re!!!

IMAG0131

La mia prova di abilità a Cuochi e Fiamme, lo sapete tutti, ha avuto come oggetto Pasta e Broccoli. Chi ha visto la puntata sa che l’altra alternativa era la Cacio e Pepe. Quello che non sapete ancora è come l’avrei preparata se, ad esempio, a vincere la prova precedente fosse stato il mio avversario e, da buon romano, avesse scelto questo piatto.

L’avrei fatta così: cacio pepe e pere! Diciamo che la variante con le pere viene quasi in automatico per associazione di idee, sembra quasi banale ma secondo me è molto buona. Semplicissima da fare e, se nelle giuste dosi, anche adatta a chi segue una dieta ipocalorica!
Oggi l’ho rifatta con le tagliatelle all’uovo, provatela anche voi!

Ingredienti (per 4 persone):

  • 250g tagliatelle all’uovo secche (o 400g tonnarelli freschi!)
  • 150g (circa tre cucchiai a testa) di pecorino romano grattugiato
    (io sono a dieta ed ho usato due cucchiai rasi Occhiolino)
  • 1 grossa pera
  • abbondante pepe macinato al momento
  • facoltativo per decorare una pera tagliata a fettine

Procedimento:

  1. Cuocere la pasta in acqua salata. Nel frattempo tagliare la pera a dadini (con la buccia) e in una ciotola mischiare il cacio con il pepe. Bagnare il formaggio con due cucchiai di acqua di cottura della pasta e mischiare con una forchetta: si formeranno dei grumi, non deve venire liquido, assolutamente!
  2. Quando la pasta è cotta non scolarla ma tirarla fuori dall’acqua con un forchettone e porre nella ciotola dove avete preparato il formaggio: l’acqua “in eccesso” formerà una cremina. Dare una bella mescolata e aggiungere i cubetti di pera. Servire subito, a piacere decorare i piatti con fettine di mela.

IMAG0129

Una variante potrebbe essere quella di saltare le pere in padella con olio e altri aromi, tuttavia a me piace molto così questo piatto, perché la pera cruda e fredda alleggerisce senza mortificarlo il sapore ed il pizzicorino sia del pecorino che del pepe.
Però se volete provare la versione con pere saltate in padella potete dare uno sguardo alla versione dello Zio Piero, a sua volta ispirata a quella di Saretta.

La foto è pessima, ho dovuto farla con il telefonino (se no si freddava e perdevo tutto il gusto!!!), ma vi assicuro che nonostante l’aspetto pallido, il profumo ed il sapore sono di tutto rispetto!


Potrebbero interessarti anche:

grano al prosciutto e melone  tagliatelle salsa alle noci  braciole di maiale con mele

Advertisements

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...