OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dolcetti al cocco

P1010108

Albumi in frigo da consumare ma non avete troppe energie da spendere? Basta tenere in dispensa del cocco ed eventualmente delle gocce di cioccolato e gli albumi avanzati si trasformano in un dolcetto invitantissimo che possono mangiare anche i celiaci o chi è allergico ai lieviti!

La ricetta l’ho mutuata dal blog di Misya, e sicuramente ai prossimi albumi avanzati verrà replicata. La consistenza (e per certi versi anche il gusto) di questi dolcetti è quella dei bounty! Provare per credere!

Ingredienti (per circa venti palline):

  • 2 albumi (80/90g dipende dalla grandezza delle uova)
  • 120/150g di cocco disidratato
  • 100g zucchero
  • 30g gocce di cioccolato fondente

Procedimento:

  1. Disporre tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorarli prima con un cucchiaio e poi con le mani, se sentite il composto ancora troppo umido o che non riuscite a compattarlo aggiungete altro cocco. Non serve aumentare lo zucchero.
  2. Con le mani leggermente inumidite formare delle palline e disporle su una teglia rivestita con carta da forno (oppure in uno stampo per minimuffin 😉 )
  3. Cuocere per 8/10 min. a 200° (anche ventilato). Lasciar freddare quindi servire! Semplici, veloci e ottimi!

P1010106


Potrebbero interessarti anche:

biscotti cioccocaffè  Raffaello alla moda di Cle

13 pensieri su “Dolcetti al cocco

  1. Non sapendo cosa fare durante una delle mie tante insonnie, ho appena sfornato venti di queste deliziose palline!!! Anche senza cioccolato fondente sono squisite!

  2. Bellissima idea!mi ha attratto moltissimo il fatto che “la consistenza e il gusto sono quelli del bounty”…e quindi ho dovuto provare questi dolcetti ma purtroppo non mi sono usciti molto bene…:
    a parte che dopo 8 minuti scarsi erano già troppo cotti(non bruciati ma più abbronzati dei tuoi!) e poi (forse dipenderà dal fatto che erano troppo cotti???!)il sapore lì per lì è fantastico ma poi rimane un retrogusto cattivissimo difficile da spiegare ricorda molto l’ammoniacanon che l’abbia mai assaggiata ma dall’odore ci si fa un pò un’idea del sapore no?) comunque pizzica la lingua!come è possibile? da che può dipendere?

  3. Ciao Eli e grazie del commento.
    In effetti non so cosa possa essere successo.
    Hai usato degli stampi in silicone? a volte durante la cottura rilasciado degli odori un po’ “sintetici”… Quanto alla cottura molto dipende dal forno,

    Davvero è molto strano e non saprei!

    Se riprovi magari puoi anche sperimentare i bounti che ho fatto partendo da questa ricetta e cuocendoli a 100° per un tempo più lungo.

    Eccoli qua https://crocedelizia.wordpress.com/2011/05/16/i-bounty-di-cle/

    1. Per quanto riguarda il forno sono pienamente d’accordo con te “ognuno è a se” mi saprò regolare per la prossima volta! Comunque niente stampi in silicone per cui questo cattivo sapore resta un mistero eh?! bo!Ci riproverò e ti farò sapere!Ciao…P.s. a proposito grazie per l’indicazione dell’altra ricetta (quella dei bounty )sicuramente la proverò!

    1. e si si si si!
      questi sono un paracadute: sia per i dolcetti da rpeparare al volo, sia per consumare quegli albumi che non si avrebbe tempo di impiegare diversamente! ;D
      A presto!

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...