Crostata di pane e mele

Crostata di pane e mele (senza uova e senza lattosio)–Apple and bread pie (eggs and lactose free)

Eccomi! Vi ho lasciato due settimane senza ricettine, perdono! Ma lo scorso fine settimana ne ho approfittato per stare un po’ con i miei e al lavoro questi ultimi giorni sono stati particolarmente pieni. Devo ancora ringraziare Lalla e Darkjade per avermi menzionato nel loro Seven Link, ma il post è ancora nelle bozze!!!
I’m back! Sorry! I gave you no recipe for two weeks! But I spent last weekend with my family and last days I was a bit busy with work. I am also on late in saing “Thank you!” toLalla and DarkJade for mentioning me into theyr Seven Links Project. I have the post into draft folder yet!

Ma ritorno alla grande con una ricettina che farà felice molti, anzi, moltissimi di voi, compresi quelli che ancora non mi conoscono e che magari arriveranno cercando una torta buona, sana e che può essere assaporata anche da chi soffre di molteplici intolleranze, tra cui uova, lattosio e volendo, con piccole modifiche, anche glutine.
But I’m back with a recipe which, I know, will make happy all of you, and also all the people who still don’t know me and are searching for a yuhmmy and sane cake, made to be served to everyone, even to people who cannot eat eggs or lactose. Also celiac people can eat it, if you just substitute few ingredients!

In più è una ricetta di riciclo di un alimenti preziosissimo: il pane. Una buona merenda per i bimbi, una colazione che dona il sorriso e lo sprint al mattino… insomma, il non plus ultra delle crostate!!!
Moreover this is a recipe which use a really precius food: bread leftovers! It is a sane snack for the kids, it is good for breakfast becouse will give you a smile and the right sprint, for sure. In conclusion this is the ultimate apple pie!!!

La ricetta è frutto della fusione di una ricetta inventata da mia madre, una sorta di “crostata cuor di mela” molto ricca, e la crostata di pane e mele di Montersino. Ero partita infatti con l’idea di realizzare quest’ultima, ma avevo dimenticato di comprare alcuni ingredienti per cui ho deciso di omaggiare con un dolce due grandissimi maestri: mia madre e Montersino!!!
The recipe is the result of a fusion. I was inspired by a pie my mother cooked up, such a “rich apple heart pie”, and also  inspired by Montersino’s Apple and Bread Pie. Actually, my first intention was to prepare the latter one! But I forgot some ingredients, thus I decided to honor with a single cake my two greatest masters: my mother and Montersino!!!

Le dosi che vi riporto sono quelle per ottenere la torta come l’ho realizzata io, per la crostata di Montersino, completa degli streusel di marzapane in superficie potete vedere questa videoricetta.
I just give you the recipe of the pie I realized. Should you want to know the Montersino original version, which includes marzipan crumble on the top, you can see this videorecipe.

crostata di pane e mele

Ingredienti (per uno stampo di 22cm) – Ingredients (22cm baking tin):

Per la pasta frolla senza uova e senza lattosio (for the shortbread)

    • 100g zucchero – sugar
    • 150g margarina – margarine
    • 250g farina 00 –all purpose white flour
    • 50ml zymillactose free milk (se necessario – if needed)

Per il ripieno (Stuffing)

  • 400g mele a cubetti – chopped apples
  • 60g uvetta – raisin
  • 20g noci – walnuts
  • 30g limoncello – lemon liqueur
  • 80g margarina – margarine
  • 160g pane casereccio – bread
  • 80g zymil – lactose free milk
  • 10g scorza di limone – grated lemon peel
  • un pizzico di cannella – one pinch cinnamon
  • un cucchiaio colmo di confettura di albicocche – 1 tbs apricot jam

Procedimento (Directions)

  1. Preparare la pasta frolla: impastare velocemente gli ingredienti con la punta delle dita. Formare una palla liscia, avvolgerla in pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigo per 30 min.
    Prepare the short crust pastry with flour, butter/margarine, sugar and the milk, draw together with fingertips and knead quickly and lightly until smooth. Wrap in foil and refrigerate 30 min. before using.
  2. Preparare il ripieno: tagliare le mele a dadini. Ammollare l’uvetta in acqua calda e poi immergerla nel limoncello (o rum). Privare il pane della crosta, tagliarlo a dadini e bagnare con il latte caldo. Se necessario aggiungere più latte, tutto il pane deve essere bagnato ma non deve spappolarsi.
    Prepare the stuffing: chop the apples. Soak the raisin into warm water then dip into the liqueur. Cut off thebread crust and chop. Then dip into warm milk. The bread had to be all wet, not mashed. Add more milk if needed.
  3. In una ciotola mischiare il pane ammollato con le mele, l’uvetta, le noci, la cannella, la scorza di limone, la margarina fusa ed un generoso cucchiaio di marmellata di albicocche.
    Mix into a bowl the bread, the apples, the raisin, the walnuts, the cinnamon, the grated lemon peel, melted margarine, and the tbs of jam.
  4. Stendere 300g di pasta frolla con il mattarello e foderare fondo e bordi di una teglia. Bucherellare il fondo e versare il ripieno. Coprire con la restante pasta frolla, bucherellare in più punti la sfoglia e infornare in forno già caldo a 190° per 30 min.
    Roll out 300g of pastry and use to line a lightly-buttered 22cm fairly deep baking tray with removable ring. Riddle the pastry with a fork. Pour the bread and apple stuffing into the pastry and cover with the remaining one. Riddle also the top. Bake in the centre of pre-heat oven. Cook for 30 min. at 350°F.
  5. Lasciar raffreddare quindi decorare con zucchero a velo. A piacere, per rendere lucida la crostata potete spennellarla con confettura di albicocche.
    Let it become cold, then decorate with icing sugar. Should you like, you can make “glossy” the pie brushing it with apricot jam.

DSCN0514

Anche questa crostata insieme con la torta di barbabietole e cioccolato è stata destinata alla mia cara amica che nell’ultimo anno ha dovuto fare i conti con delle intolleranze. Questo il suo commento:
Also this pie, like the beet and cocoa one, was a gift for my friend who cannot eat eggs and lactose. Here it is her comment:

La crostata mela e noci è stato un capolavoro assoluto, davvero eccezionale, perché è rimasta buonissima e umida per tutta una settimana senza neanche metterla mai un minuto in frigorifero… puoi metterla nel libro che scriverai… ;
Direi che sei pronta a specializzarti nel settore delle intolleranze.
The apple pie with walnuts was your masterpiece, really extraordinary! It remain very good and a little wet for a week, and there is no nedd to put it into the fridge. You can add it in the recipe book you must write! I think you are ready to specialize yourself into the food allergy area!

Per me (e per voi, per farvi avere un’idea dell’interno) ho creato una versione mignon! Buona buona! Oltretutto la presenza del pane da l’idea e la consistenza della torta.
For me to taste it, and for you to see the inside, I prepared a mignon! Very yuhmmy! And the bread inside give you the idea of the cake, rather then the pie.

DSCN0521

Se ci sono problemi di intolleranza al glutine, potete eliminare pane, latte e margarina dal ripieno, ed utilizzare per la frolla farina di riso.
Should you have gluten allergy, you can prepare the stuffing without bread, milk and margarine, and use for the shortcut pastry rice flour.


Possono interessarti anche (see also)

cuor di mela Taralli dolci al vino Crostata con composta di Pere Montersino

12 pensieri su “Crostata di pane e mele (senza uova e senza lattosio)–Apple and bread pie (eggs and lactose free)

  1. Aspettavo con ansia il tuo post cara! Eccoti qua…che dire favolosa ricetta che ben si accorda con la mia voglia di dimagrire e di mangiare ancora più sano. Una ricetta meravigliosa anche stavolta perchè diciamoci la verità: basta con panettoni, torroni, panne, creme etc etc io personalmente non ne posso più e voglio tornare in linea, questo dolce è adattissimo ad uno stile di vita sano e naturale, l’aspetto della fetta e invitante…io sono un pò in crisi, lo studio, il lavoro che manca, i conti da pagare, e un leggero sovrappeso…uff mi sento dentro un frullatore di ansia…scusa lo sfogo, baci

  2. Ciao Dilil!
    non preoccuparti per lo sfogo! anzi! mi sono sentita molto spesso anche io così, direi che proprio in questo periodo condivido le tue stesse preoccupazioni. Un pizzico di sollievo mi deriva dal fatto che al lavoro ho avuto un piccolo aumento (anche se ancora una centralinista part time continua a prendere più di me, professionista buttata 12h in studio), però c’è bisogno anche di quel poco e ben venga anche il piccolo aumento!

    Quanto alla linea, mi sto sforzando su due fronti (che gioveranno al blog)
    1) tornare a prepararmi qualcosa per la colazione, mettendo al bando prodotti confezionati
    2) tornare a prepararmi il lunch box e quindi riaffollare il blog con qualche ricettina di piatti unici per la pausa pranzo, che anche se non coreografici, sono buoni buoni!!!

    Cmq se ti va puoi sia visitare il mio blog (un altro… non c’è due senza tre!!!) http://menopanza.wordpress.com in cui copio le ricettine light, e anche il forum che ho creato insieme ad altre amiche del web http://wonderwomen.forumfree.it in cui scriviamo il nostro diario alimentare, ci pesiamo settimanalmente e ci diamo un po’ di suggerimenti e sostegno per mandare via qualche chiletto senza mandare via anche la salute!!!
    Un abbraccio e forza! 😉

  3. Grazie Cle ormai ti considero un’amica…..è che non si riesce ad andare avanti, i conti da pagare stanno diventando troppi e in Sardegna la situazione lavorativa è tragedia pura.
    Il lunch box è fantastico e attingerò dalle tue ricette per prepararlo alla mia dolce metà, il nome del blog “menopanza” mi ha fatto scappare una risata in questo periodo buio….vabbè lasciamo stare che adesso devo studiare analisi matematica 😦
    la trovo difficilissima ma devo trovar la forza….un abbraccio cara e grazie

  4. Ed è in arrivo un’altra super crostata alle mele
    ti dico solo che chi l’ha assaggiata aveva gli occhi lucidi per la commozione per quanto era buona!
    Non me lo aspettavo!!!

    Ho un po’ di primi anche da postare, ma sono davvero con la batteria scarichissima!!!

  5. Miaaaoooooo!!!
    Ciao LadyPaola come stai?
    sono contenta che questa bella crostata ti sia piaciuta!
    Pensa che la mia amica me l’ha espressamente richiesta per i festeggiamenti del suo compleanno… voglio dire… è difficile optare per una “torta rustica” in questi casi!!!
    😀
    Sono stracontenta sia piaciuta anche a voi!
    Un abbraccio forte e grazie di cuore!

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...