girelle mozzarella

Girelle alla mozzarella (Mozzarella rolls)

Arieccomi! Vi sono mancata? Vi stavate chiedendo dove fossi finita a parte la minivacanzina in Sardegna, di cui magari alcuni di voi hanno letto sul mio blog personale Ecce Clelia?
La verità è che sono s-t-a-n-c-a ed il fine-settimana sono in uno stato tra il comatoso ed il catatonico. Voglio dire per riuscire a spadellare nel we tentavo di far qualcosa in casa durante la settimana prima di andare a prendere il treno, dopo quasi un anno e mezzo di esci alle 8:30-torna alle 21:00 devo dire che sto accusando una certa stanchezza, tanto che non solo sono due mesi che praticamente non metto le mani in pasta, ma per di più non riesco nemmeno a mettermi al PC per postare le ricette già in attesa, con il rischio di proporvi a luglio una zuppa di fagioli degna degli inverni a Trento! ahahaahahahaha! Auspicando un miglioramento del mio orario di lavoro, prima dell’arrivo di un totale esaurimento nervoso, vi lascio con questa stuzzicheria ottima per la festa dei bambini o in generale per qualsiasi buffet o semplicemente la merenda.

DSCN1285

Trattasi di una specie di impasto per pane al latte (e quindi privo di uova) arricchito con la mozzarella e farcito nei modi che la fantasia vi suggerisce. L’impasto è sofficissimo, ed il risultato molto molto sfizioso sia per i grandi che per i piccini. Montersino le propone alla pizzaiola, ma io le ho fatte anche al pesto, in più si possono farcire anche con dei salumi. Con i giusti accorgimenti, la ricetta oltre che ad essere senza uova può anche essere resa senza lattosio. Provatele prima che il caldo vero arrivi portando via la voglia di accendere il forno!
I’m back! I am very very tired in this period! I passed last year in this way: h. 8:30 a.m. go to work – h. 9:00 p.m. return back home. When the week end arrives I’m totally comatose, I assure you! So here is the reason why I posted one single recipe last month. I wish my working hours will change soon.
However, here it is today recipe: mozzarella rolls. The mozzarella is in the dough and make it soft inside and crisp outside. Really delicious! A nice idea for a bday party, or a delicious snack. Come and see!

Ingredienti:

  • 500g di farina manitoba (American flour)
  • 200g di latte intero (whole milk)
  • 20g di lievito di birra (brewer’s yeast)
  • 50g di burro (butter)
  • 8g di sale (salt)
  • 10g di zucchero (sugar)
  • 200g di mozzarella fresca (mozzarella cheese)
    Per condire – Stuffing
  • 100g di concentrato pomodoro (tomato paste)
  • 2g di origano secco (oregano)
  • 1 cucchiaio olio evo q.b. (1 tbs extra virgin oliv oil)
  • oppure: pesto di basilico, di noci, salumi… (basil pesto souce, walnut pesto souce, sausages…)

Foto-Procedimento (Photo directions):

  1. Procedere come per la preparazione di un normale impasto per pane o pizza: fare la fontana con la farina e lo zucchero, disporre al centro della fontana il lievito sbriciolato ed aggiungere gradualmente il latte (in alternativa usare la planetaria, facendo attenzione sempre ad aggiungere il latte poco per volta, il che consentirà una migliore formazione del glutine).
    Mix (with a machine) the flour, the sugar, and the yeast adding the milk little by little.
  2. Quando l’impasto è ancora grezzo, aggiungere la mozzarella sfilacciata e continuare ad impastare sino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
    Dovete ottenere un impasto simile a quello del pane (consistenza del lobo dell’orecchio). Eventualmente aggiungere altro latte o farina. La dose esatta dipende dal tipo di mozzarella utilizzato.
    When the dough is still rough add the crumbled mozzarella and continue impaste untill the dough is omogeneous. Add more milk/flour if needed. The dough consistence has to be like the earlobe.
  3. A questo punto l’impasto dovrebbe essere ben incordato, quindi si può aggiungere il burro e infine il sale. Il burro deve avere la stessa consistenza dell’impasto, quindi scaldatelo leggermente nel microonde se necessario. Lasciar riposare l’impasto così ottenuto in frigo per almeno mezz’ora.
    Add softened butter and then the salt. Let the dough rest into the fridge for 30 minutes or more.
  4. Nel frattempo preparare il condimento: condire il concentrato di pomodoro con olio, sale e origano. In the meantime prepare the stuffing: add oil, oregano and salt to the tomato paste.
  5. Dividere l’impasto in due parti e stendere ogni parte in una sfoglia di circa tre millimetri. Condire con il ripieno scelto, lasciando libero circa un centimetro dai bordi. Divide the dough in two parts. Roll out each part in a 3mm foil and spred on it the tomato sauce.
  6. Arrotolare il rettangolo di pasta abbastanza stretto. Now roll the dough.
  7. Avvolgere il rotolo ottenuto nella pellicola. Wrap the roll with the clingfilm.
  8. Far riposare il rotolo nel congelatore (almeno 40 min): in questo modo si solidificherà e manterrà la forma tonda al momento del taglio. Let the roll rest into the freezer for 40 min.: so it will became harder and it will be easyer to cut it into slices.
  9. Tagliare il rotolo in fette di circa 1,5 cm di spessore. Cut the roll into 1,5cm slices.

  10. Sistemare ogni girella sulla teglia opportunamente distanziate per permettere la lievitazione. Put each roll on a baking tin duly spaced, for let them rise.
  11. Coprire con pellicola (in modo da non farle seccare) e far lievitare sino a raddoppio (circa 1 ora e 30 min), quindi spennellare con olio d’oliva e cuocere per 8-10 min a 220-230°. Cover with clingfilm amd let the rolls rise for 1 hour and half, then brush them with the oliv oil and bake 8-10 minutes at 440°F.

Servire tiepide. (Serve them warm!) Bon appetìt!

DSCN1292


Potrebbero interessarti anche (see also):

 rustico leccese panettone gastronomico

29 pensieri su “Girelle alla mozzarella (Mozzarella rolls)

  1. Ommioddio che meraviglia!! Le vogliooooo! 🙂
    Ps: “consistenza lobo dell’orecchio”???? non l’avevo mai sentita!! grazie, almeno ora ho un parametro sul quale basarmi!!! 🙂

  2. Devono essere molto gustosi… proverò a farli.
    Ti capisco bene per la mancanza di tempo, anche io ho una serie di ricette in attesa di essere pubblicate, probabilmente pubblicherò qcs di tipicamente invernale ad agosto e magari qcs per la festa della mamma a settembre.:-)
    P.S. = Anche io ho apprezzato il termine, consistenza come il lobo dell’orecchio!!!!
    Michi

  3. Bentornata Cle….mi chiedevo se eri andata a far qualche provino a masterchef 😉
    queste girelle sono proprio gustose…poi presentate con lo stecco fanno subito party estivo…segno la ricetta, mi intriga sta mozzarella nell’impasto, brava come sempre!

  4. Buongiorno e grazie a tutti!

    @marito: eh si piacciono ai bambini ma anche i grandi si fermano a fatica!

    @lauretta: eehheheheheh! e lei che ha detto? te le farà?! ;D

    @rosanna: yeeeeeeeeeee!!! grazieeee! ho ancora altre belle ideuzze per gli aperitivi! gh gh gh

    @Lilla: il trucco della consistenza del lobo dell’orecchio è un “classico” dei vecchi ricettari e ti dirò che mi ha salvato la vita sul fronte impasti! ;D una volta scoperto il trucco siamo pronte per la panificazione!!! ;D

    @principessainsonne: mi rincuora sapere che non sarò l’unica “destagionalizzata”. Per il lobo dell’orecchio, come ho detto sopra a lilla, è una vera salvezza!!!

    @sabby: miaaaooooo!!!!

    @Giorgia: eh eh eh ehe! a masterchef mi ci devo ripresentare! eh eh eh eh! Invece sono solo stata piena di lavoro e assolutamente incapace di riprendermi anche nel week end! Prova prova le girelle, son certa che ti conquisteranno!

  5. Ciao le tue ricette vanno alla grande……..Grazie sopratutto a TE e alla mia buona volontà x prepararle il chiyo cafè di alba adriatica ti ringrazia infinitamente…..grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  6. Ciao! ho appena scoperto il tuo blog e me ne sono innamorata, complimenti!Ti volevo chiedere una cosa che non ho capito bene. Cosa intendi con “sfilacciare la mozzarella”?

    1. Grazie mille Ale! per sfilacciare intendo sbriciolare, ridurre in piccoli pezzi. La mozzarella deve amalgamarsi a tutto l’impasto. Torna presto e fammi sapere come andr! 😀

  7. Le ho provate a fare questa estate per il compleanno della mia nipotina e oltre che ottime ( sono andate a ruba) erano anche un motivo di decoro per la tavola imbandita……grazie per le tue ricette Clè

    1. Grazie a te per averla provata! ^___^
      si sono molto coreografiche e divertono molto anche i bambini!
      Se ti va quando provi una ricetta fai una foto, stavo pensando di dare sapzio anche a chi prova le ricette del mio blog di pubblicare le sue creazioni (qui nei commenti o su FB)
      Ciao e grazie!
      ;D

      1. ok , lo farò senz’altro la prox volta che le faccio……non passerà molto tempo dato che sta per arrivare il compleanno della mia bimba 🙂

  8. ho visitato il tuo blog per la prima volta…tenevo a farti i complimenti per le ricette..proverò sicuramente…cmq che tipo di mozzarella devo usare per le girelle???grazie ciao 🙂

    1. Ciao Federica e benvenuta!
      Ti ringrazio moltissimo del messaggio e spero di rileggerti presto allora!
      Per questa ricetta puoi usare una qualsiasi mozzarella. Più buona è, più buone saranno le girelle!
      Se vuoi usare quanto più siero possibile della mozzarella, tieni da parte un po’ di acqua, in modo da aggiungerne al bisogno. Oppure in alternativa tampona per bene la mozzarella prima di aggiungerla all’impasto.

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...