Savoiardi

Il savoiardo è il tipo di prodotto che pensi di non poter mai fare a casa, in particolare per la forma che sembra un grandissimo mistero! Per cui spesso la reazione di chi si imbatte per la prima volta nella ricetta di questo biscotto tipico della tradizione italiana è di stupore, soprattutto nello scoprire che altro non è se non “pan di spagna modellabile!” . Gli ingredienti, infatti, sono gli stessi, ma la diversa lavorazione delle uova e la diversa percentuale di farina fa si che l’impasto montato mantenga la forma che gli viene data con il sac à poche.  Come ogni ricetta tradizionale che si rispetti, anche per il savoiardo esistono molte versioni. Io in questa ricetta ho seguito la ricetta di Luca Montersino. Ma penso che ne proverò anche altre! Occhiolino
Do you ever heard about Savoiardo biscuits? It is such a tipical Italian plain biscuit which is made with the same ingredients of the sponge cake (in Italian: pan di spagna, literally bread of Spain, also called genoìse, since it was created by an baker of Genova in honor of the Spanish king) wich is used in many tipical Italian desserts like Tiramisù or Trifle. The ingredients are the same, but the method is lightly different. There are many version, of course. This time I used Mr Montersino recipe!

2012-12-16 13.12.39

I miei non sono perfetti nella forma, ma sono buonissimi anche da soli! Se volete esser peferzionisti ho da poco scoperto che esiste una teglia fattapposta”, come ad esempio quello che ha usato Francesca nel suo blog qualche tempo fa.
Actually mine aren’t perfect! But… they taste really good! However be informed that you ca buy some specific molded baking tin which shall give you great results, like this!

Se qualcosa dovesse andare storto nella lavorazione, e quindi l’impasto non risulterà abbastanza fermo, non disperate: colate il tutto in una teglia e fate finta che volevate fare un un pan di spagna comunque buonissimo! ;D
Should sometimes will go wrong and you will be not able to properly squeeze the mixture through the sac à poche, just pour it in a pan and bake a sponge cake! It will be ok as well.. for another recipe!!!

Ingredienti (Ingredients):

  • 150g di albumi (egg withes)
  • 180g di zucchero semolato  (sugar)
  • 130g di tuorli (yolk)
  • 40g di miele (honey)
  • 75g di amido di riso (io fecola di patate) (potato or rice starch)
  • 170g di farina 00 o di riso (plain flour or rice flour)
  • zucchero a velo (icing sugar)
    *Se usate farina di riso il prodotto sarà del tutto gluten free.
    *should you use rice flour the recipe shall be gluten free.

Procedimento (Directions):

  1. Montare con la frusta gli albumi con lo zucchero semolato, fino ad ottenere una massa stabile ma non troppo compatta.
    (Whip the egg whites with the sugar until fluffy but not too much thick)
  2. Mescolate i tuorli con il miele e incorporateli agli albumi mescolando con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto cercando di non smontare la massa.
    (Mix the yolks with the honey using a fork then mix the yolks to the whipped whites with down to the top movements)
  3. Unite infine la farina e l’amido (o la fecola) setacciate insieme. Trasferite il composto in un sac à poche con bocchetta tonda liscia di 10/12mm.
    (Add the flour and the starch using a sieve and mix with gentle movements . Transfer the mixture in the sac à poche and squeeze it in a baking tin in the shape that you like. The classic uone is long and tight)
  4. Formate con il sac à poche dei bastoncini su carta da forno, spolverizzate con zucchero a velo. Lasciate assorbire lo zucchero quindi spolverateli una seconda volta (aiuterà la formazione della crosticina) (Dust with icing sugar two times ).
    2012-12-16 12.50.03
  5. Cuocere a 220°C per circa 7minuti. (Cook at 428°F for 7 minutes)

2012-12-16 13.09.05

Piccola anticipazione sulla prossima ricetta… cuoceremo il savoiardo sopra dei bastoncini di legno (tipo quelli del gelato, si vendono anche sfusi) e ne faremo… Tiramisù su steccooooooooo!!!! Sorpresa
Guess what? For the next recipe we will use the savoiardo biscuits on a stick… we will make Lollipop Tiramisù!!! Go and buy some ice cream sticks! ;D


Potrebbero interessarti anche: (see also)

bisquit per rotoli P1012766 Biscotto charlotte

Advertisements

22 pensieri su “Savoiardi

  1. Mi hai fatto tornare in mente un “incidente” occorsomi tanti anni fa, almeno 20, nel preparare il tronco di Natale. La base di pan di spagna da arrotolare, forse a causa dell’eccessiva temperatura o di una prolungata permanenza nel forno, non ricordo bene, è diventata … un biscotto! Tutti a ridere ma io non mi sono persa d’animo e l’ho spezzettata, così come veniva, e ho detto: “Be’, volete assaggiare i savoiardi?”. Dopo l’assaggio sono diventati tutti serissimi. 🙂

    Non ho mai provato a farli, però. Io con la sac à poche generalmente ci litigo, comunque proverò. Grazie per la ricetta.

    A presto.

    1. ahahahahah
      ciao Marisa! Io quelle le chiamo “ricette svoltate” e a volte la “svolta” ha maggiori pollici in su che la ricetta originariemente programmata!!! Tipo quella che ho fatto lo scorso weekend: ho messo nell’impasto anche degli ingredienti della farcia… già pensavo che sarebbe stato un grossissimo pasticcio e invece…. :Q_________
      Mi sa che devo fare al più presto un video sul sac à poche… ma quando… quandooooo??!!! ;D

      1. Guarda, io e il sac à poche (ma è maschile? Io pensavo fosse femminile … e dire che ho studiato il francese) siamo incompatibili (quasi come io e la matematica!). Pensi che mi basti un video? Io non credo, anche perché sull’utilizzo del sac à poche mi ha fatto lezione il marito di mia nipote che è pasticcere. Niente da fare. Io la uso, se proprio devo, ma è un’operazione che mi innervosisce alquanto.

        Eh, eh, maggio si avvicina, nevvero? 🙂

      2. Io l’ho sempre sentito al maschile… Ma forse sbaglio io!!!
        Maschio o femmina… Mi sa che ti sta troppo antipatico in ogni caso date le premesse!!!
        Vorrà dire che allora lo proverai versione stratificata, perché è da provare!!

  2. Il problema è che se sono troppo perfetti dopo la gente fatica a credere che sono fatti in casa… e poi quando uno li ha addentati la perfezione finisce in briciole…

    1. Hai perfettamente ragione, Mila!
      PErò sai, con il blog si inizia a diventare fanatici, perché chi legge non può assaggiare e almeno gli devi far vedere una cosa ben riuscita!! hahahahahahahahah
      che problemone!!!
      baci e buona domenica!!!

    1. Ciao, allora un uovo pesa in media 45/50 g, quindi tre uova.
      Non ricordo quanti savoiardi anche perché ne ho fatti di diverse forme e misure. Cmq tre teglie sicuro, anzi… Ora che ci ripenso più di quattro teglie!

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...