Raccolta ricette Cuochi e Fiamme

**** QUESTA PAGINA NON E’ GESTITA, VISITATA, COLLEGATA IN ALCUN MODO A/DA SIMONE RUGIATI – SIETE PREGATI DI NON LASCIARE NEI COMMENTI FRASI, POSITIVE O NEGATIVE, RIVOLTE A LUI. GRAZIE ****

Una raccolta con le ricette più recenti è presente in questo blog: http://cuochiefiamme.blogspot.it/

Raccolgo qui, soprattutto a futura mia memoria, alcune ricette suggerite da Simone Rugiati (altre le trovi qui) durante la seconda edizione di Cuochi e Fiamme, e anche qualcuna presentata dai concorrenti che mi ha particolarmente colpito (come ad es. la finta carbonara di Gaia, o i bocconcini di alici di Alessandra, le ali di polli fritte di Monica, ecc… ).

La mia esperienza a Cuochi e Fiamme invece la trovi resocontata qui.

Sommario (se non diversamente indicato le ricette sono quelle di Simone):

  1. Crespelle
  2. Rollè di carpaccio 
  3. Totani ripieni con salsiccia
  4. Bocconcini di alici in verde (Alessandra)
  5. Profiteroles al gelato veloci
  6. Finta carbonara con ricotta e cumino (Gaia) (provata da me)
  7. Fagottini di verza e baccalà
  8. Ravioli al cacao e gorgonzola (Luca) (provata da me)
  9. Patate e Baccalà
  10. Pepite di pollo fritto
  11. Frittura di alici
  12. Prosciutto e melone in tre varianti
  13. Tasche di tacchino ripieno con funghi
  14. L’Hamburgher
  15. Riso al nero di seppia
  16. Branzino al cartoccio
  17. Zucchine ripiene di purè di patate
  18. Involtini di fettuccine alla norma
  19. Straccetti di pollo
  20. Ballottine di pesce spada
  21. Ali di pollo Tex Mex + Ali di pollo  fritte  (Monica)
  22. Pasta con le alici
  23. Scamorza alla piastra
  24. Fagottini di verza e gorgonzola
  25. Zuppa inglese veloce con gelato
  26. Gelato al Mohito con mimosa
  27. Insalata calda di mare
  28. Paccheri in piedi seconda versione (i Paccheri in piedi con i broccoli li trovi qui)
  29. Triglie alla livornese veloci
  30. Pasta alla norma
  31. Involtini di branzino
  32. Peperoni (bocconcini di coda di rospo)
  33. Pollo allo yogurt

 


1 – Impasto per Crespelle:

2 uova – 250 ml latte – 200g farina. Frullare tutto con il minipimer, far riposare per 20 min e passare al colino per togliere i grumi. Cottura in padella imburrata per 3 min.


2 – Rollè di Carpaccio (o di bresaola):  bresaola
czrpaccio_thumb2

I funghi devono essere freschi, affettati e uniti crudi al carpaccio.

Fare un’emulsione con la senape, l’olio, il limone, sale e pepe.

Fare un’insalatina con i funghi affettati, la rucola, eventualmente anche la scorzetta del limone. Condire con l’emulsione.

Disporre tutte le fette di carpaccio leggermente accavallate su una pellicola, sistemare al centro l’insalatina e formare un rotolo.

Lasciare riposare in frigo per una decina di minuti, poi affettare a rondelle e condire con altra salsina.

Sicuramente da provare! OcchiolinoInteressante anche nella versione con bresaola e ricotta (o philadelphia)


3- Totani ripieni con Salsiccia:

salsiccia_thumb2

Un modo diverso di utilizzare la salsiccia è utilizzarla nel ripieno ad esempio dei molluschi. Occorrono: 4 totani, 4 fette di pane raffermo ammollato nel latte, salsiccia, aglio, olio, pomodori, prezzemolo.

Formare l’impasto con il pane strizzato, la salsiccia rosolata in padella con uno spicchio di aglio, a cui aggiungerete dopo le teste di totani sminuzzate.

Si frulla tutto al mixer e si usa il composto per farcire i totani, che si possono cuocere in guazzetto di pomodoro, per 20 min. con il coperchio.

Alla fine spolverare di prezzemolo.


4 – Bocconcini di alici in verde di Alessandra (tra le più brave e simpatiche della seconda serie!):
(ho trovato la ricetta qui, scritta da Alessandra stessa, questo è il suo blog)
Ingredienti
Alici, pistacchi, pecorino, Pomodoro San Marzano, Olio evo, sale.
Molto semplicemente pulire le alici deliscandole facendo in maniera di non dividerle in due.
I pistacchi si frullano cercando di fare una farina … Il pomodoro si sfiletta togliendo la buccia e i semi.
A questo punto nella farina di pistacchi mettere del pecorino ( a gusto aliciale_thumb4ma senza eccedere) e con questa farina impanare le alici, prima su un lato poi l’altro.
Una volta impanate dentro ogni alice mettere un pezzettino di pomodoro e riavvolgerle su se stesse dando una forma di rotolino da chiudere con uno stecchino. In forno a 180° per circa 10/15 minuti e il gioco e ‘ fatto.


5 – Profiteroles al gelato veloci:

profit_thumb2Lavorare a crema un gelato alla vaniglia lasciato ammorbidire leggermente (non deve essere sciolto!).

Metterlo in un sac a poche e riempire i bignè, lasciarli riposare in freezer, coperti da pellicola, per 10 minuti, in modo da far rassodare il gelato.

Nel frattempo preparare la fonduta di cioccolato che servirà per guarnire, con 100g cioccolato, 100ml panna e un pizzico di peperoncino!


6 – La finta carbonara di Gaia

Questa ricetta è stata realizzata da una delle concorrenti, Gaia e secondo me è molto interessante e riuscita, tanto è vero che anche lo scetticissimo Riccardo Rossi, avverso alle variazioni sui piatti della tradizione romana, ne è rimasto positivamente colpito.gaiafintacarbo_thumb2

Diciamo che ci sono tutti gli ingredienti classici: guanciale, pepe, olio… ma mancano le uova! Incredibile ma vero! Che sono sostituite dalla ricotta lavorata a crema con parmigiano e pecorino e colorata con della curcuma. La crema andrà unita a fine cottura in padella alla pasta saltata nel fondo di cottura della pancetta.

Io appena trovo la curcuma al supermercato la proverò di sicuro, questa finta carbonara, e voi? (edit 16 febbraio: Trovata e provata!!!)

Bravissima Gaia, davvero complimenti!

gaiacarbo_thumb2L’idea in più di simone, per dare il colore giallo quando non si può usare l’uovo è invece quella di usare il peperone giallo, cotto e frullato insieme ai formaggi, peperoncino…

Vi faccio vedere anche la foto del piatto (non direste mai che non c’è l’uovo) e i voti che Gaia ha ricevuto (gessetto bianco) 14 su 15, Fiammetta e Riccardo le hanno dato il massimo! Complimenti davvero Gaia!


7 – Fagottini di verza e baccalà

Sbollentare le foglie esterne della verza per poi utilizzarle per i fagottini.verza_thumb2

Rosolare e insaporire il cuore tagliato a fettine con un fondo di sedano carota e cipolla.

A metà cottura aggiungere il baccalà tagliato a pezzetti, bagnare con un goccio di vino bianco e lasciar sfumare. Il baccalà deve frantumarsi.

Cuocere fino a che il sughetto non si ritira e usare il composto per riempire le foglie di verza precedentemente sbollentate.

Formare dei fagottini e finire di cuocere in forno, magari con dei pomodorini precedentemente rosolati in padella.


8 – Ravioli al cacao e gorgonzola di Luca

Un’altra ricetta che ha riscosso molto successo tra i giudici è stata quella presentata da Luca, studente di un istituto alberghiero e che proverò proprio per pura curiosità è quella dei ravioloni di sfoglia al cacao (piuttosto scura la sfoglia, con l’aggiunta di un po’ di olio nell’impasto) ripieni di gorgonzola dolce in purezza, e ripassati in padella con burro aromatizzato alla vaniglia (io ci aggiungerei anche delle noci). Molto interessanti, anche lo scetticissimo Riccardo Rossi ne è rimasto colpito. Io li ho provati…ma ne sono rimasta meno entusiasta a dire il vero!

Mentre Simone per il raviolo propone innanzi tutto di fare la sfoglia solo con i tuorli (l’albume tende a gonfiare in cottura), e per il ripieno uno scampo crudo, basilico e scorzetta di limone. Per condire questi ravioli ocn scampi fare una bisk con i gusci degli scampi, tostati in padella con olio, sfumati con vino bianco. Dopo che il vino è sfumato aggiungere acqua fredda, qualche pomodorino. filtrare e usare per condire i ravioli.


9 – Patate e baccalà di Simonequenelle-di-baccal-e-patate_thumb2

Preparare un soffritto di sedano carota e cipolla, aggiungere un po’ d’acqua e far stufare per 10 min, aggiungere quindi le patate affettate sottilmente e il baccalà;

Bagnare con acqua e latte, e non aggiungere sale! Far stracuocere e poi impastare oppure frullare a scatti in un mixer.

Una volta che il composto si fredda formare delle quenelle e accompagnarle con crostini di pane caldi e olio aromatizzato alle erbe o aglio..


10 – Pepite di Pollo fritto

Per friggere da chef i bocconcini di pollo Simone suggerisce: 1) lasciare il pollo in ammollo nel latte minimo 2 ore (fino anche tutta la notte); 2) fare una pastella con 1/2 farina 00, 1/2 farina di riso e acqua gasata freddissima. Friggere in olio di semi d’arachide: la panatura verrà croccante e spessa.


fritturalici_thumb2fritturalici2_thumb2

11 – Per la Frittura di Alici Simone consiglia una pastella fatta con farina 00, farina di riso e soda o acqua gasata. la pastella deve essere piuttosto liquida ma comunque in grado di avvolgere l’alice.

Si friggono per pochi secondi, giusto il tempo di dorare e si servono condite con trito di finocchietto e scorzetta di limone


12 – Le tre idee per ammodernare prosciutto e melone di Simone

PM3_thumb2PM1_thumb1) Un bicchierino da bere in uno shoot con frullato di melone e aromi e prosciutto reso croccante in forno e spezzettato nel bicchierino. 2) fare dei cubetti di melone piuttosto regolari ed avvolgerli nel prosciutto. 3) Asciugare il prosciutto in forno e polverizzarlo nel mixer e usarlo per pralinare delle palline di melone!!!


13 – Il tacchino secondo Simone Rugiati

Cuocere dei funghi porcini tagliati a pezzi in padella con olio, prezzemolo e scalogno. Quando sono cotti unire il parmigiano parmigiano e pangrattato che assorbe i succhi.

Questo composto servirà come farcia per una tasca di tacchino, chiudere con uno stecchino, passarlo nella farina poi nell’ uovo e nel pangrattato. Friggere. se la tasca è un po’ più spessa si può terminare la cottura in forno.


14 – Hamburger

Per un hamburger da chef usare pomodori verdi e marmellata di pomodori verdi, per insaporire il pane, oltre che all’insalata iceberg e ketchup o senape.
Carina anche l’idea di una delle concorrenti (Elena) di fare una specie di crispy cheeseburger inserendo nel panino delle cialde di parmigiano sciolto in padella e poi fatto freddare.


15 – Riso al nero di seppia

Fare un fondo di cottura con la cipolla, il burro e l’olio e lasciarla stufare, unire il riso e tostarlo, unire quindi il brodo. Il nero di seppia va unito a metà cottura e le seppie gli utlimi tre minuti di cottura (altrimenti si induriscono se cuociono troppo)e mantecare con la crescenza invece che con il burro. Finire il piatto con delle capesante piastrate.


16 – Branzino al cartoccio rivisitato

branzinoPrendere un filetto di branzino, squamato e spinato, batterlo un po’ tra due fogli di carta da forno oliati,  mettere al centro un po’ di mozzarella, olive, basilico, pinoli o altri odori a piacere.

Arrotolarlo tipo involtino e avvolgerlo nella carta da forno (la stessa usata per battere il filetto), fermare con spago da cucina e infornare per 7/10 minuti.


17 – Zucchine ripiene di puré di patate

purè

Per il purè l’idea in più è di farcirci delle zucchine lunghe. scavare le zucchine con uno scavino o un cucchiaio e cuocerle in acqua o al vapore per tre minuti, giusto il tempo di ammorbidirle senza spappolarle.

Insaporire il purè con dadolata di salumi (es. mortadella), mozzarella, pepe, sale, formaggio e erbe aromatiche a piacere.

Aiutandosi con un sac à poche farcire le zucchine ed infornare sotto il grill per 5 minuti, per far dorare e formare la crosticina al purè. Da provare!


18 – Involtiti di Fettuccine alla normafettuccine alla norma

Pelare le melanzane (1 e 1/2) e tagliarle a dadini, farle saltare in padella a fuoco vivace con olio e aglio. Se vedete che le melanzane assorbono l’olio, non aggiungetelo! Lo rilasceranno dopo in cottura. A metà cottura aggiungere il pomodoro, abbondante basilico, sale, pepe  e terminare di cuocere.

Nel sugo poi saltare le fettuccine scolate al dente cospargendole di ricotta dura o pecorino grattugiata a scaglie grosse.

Con la mezza melanzana rimasta, ricavare delle fettine, rosolarle in padella con un po’ di olio, e utilizzarle per fare dei fagottini o degli involtini di fettuccine. Richiudere il tutto, passare al grill e… bon appetìt!


19 – Straccetti di pollo

straccetti di pollo straccetti1 straccetti3


20 – Ballottine di pesce spada al cartoccio

pesce spada

Battere il trancio di pesce spada tra due fogli di carta oleata ottenendo così una fettina sottile.

Farcire seguendo la fantasia, ad esempio conuna patata bollita a dadini, rughetta, olive, pinoli e pomodorini.

Chiudere il tutto in un foglio di carta da forno sigillandolo come se fosse una bolla.

Infornare e cuocere per pochi minuti (5 o 6).

Servire con un condimento semplice olio, sale e pepe.


21 – Ali di pollo

Più che la ricetta di Simone, a farla da protagonista sono state le alette di pollo fritte di Monica la concorrente che ha fatto invidiare i giudici da tutti i telespettatori.ali Sono state guarnite con prezzemolo e  accompagnate da patate fritte e una salsina con miele, senape e curcuma (che però è passata un po’ in sordina).

La panatura è stata fatta passando le ali prima nell’uovo sbattuto e poi in un mix di pangrattato e parmigiano. Le alette sono state lasciate con la pelle e passate prima sulla fiamma per togliere eventuali piume residue. Semplici e a quanto pare buonissime. Simone invece ha proposto le Ali di pollo Tex Mex: frullare gli ingredienti indicati nella figura a lato e creare una marinatura (a piacere aggiungere anche del peperoncino). Lasciar marinare le ali per 3 ore, scolarle dalla marinatura e cuocerle in forno sotto il grill, o meglio alla brace (in questo caso attenzione a non far cadere troppi succhi sulla brace per non fare fumo). Accompagnare con vino rosso!


22 – Pasta con le alici

pasta alici   pasta con le alici


23 – Scamorza alla piastra

scamorza

Tagliare la scamorza a fette, avvolgerla nella pellicola e lasciarla in freezer per 10 min.

In questo modo diventerà più soda e adatta ad essere piastrata su una padella antiaderente già rovente grigliandola per pochi istanti per lato senza aggiungere grassi.

Servire su un’insalata di verdure aromatizzate con olio al tartufo.

A piacere completare l’insalata con frutta secca a lamelle.


24 – Fagottini di verza e gorgonzolaverza gorgo

Sbollentare per qualche minuto le foglie esterne della verza, raffreddarle in acqua e ghiaccio ed asciugarle su un canovaccio pulito.

Stufare in padella il cuore della verza affettato con olio e cipolla. Lasciar raffreddare un poco ed aggiungervi il gorgonzola.

Usare questo composto per farcire le foglie sbollentate in precedenza e formare dei fagottini che disporrete in una teglia. Spolverare con abbondante grana o pecorino ed infornare fino a gratinatura.


25 – Zuppa inglese veloce con il gelato

zuppa ingleseSpatolare del gelato alla crema e al cioccolato fondente: non deve sciogliersi del tutto ma risultare comunque lavorabile come se fosse una crema.

Decorare un bicchiere con cioccolato fuso (versarne un poco all’interno e roteare il bicchiere in modo da creare una variegatura.

Nel bicchiere così decorato alternare strati di gelato a strati di pan di spagna bagnato in alchermes o liquore strega.


26 – Gelato al Mohito in Mimosagelato mohito

Prendere del gelato al limone e mischiarlo a della menta fresca spezzettata e buccia di lime e a piacere anche zucchero di canna, spatolando per renderlo cremoso ma non liquido.

Bagnare del pan di spagna con del rhum o del limoncello allungati con acqua e con questo foderare una cocottina, riempire con il gelato al mohito alternandolo al pan di spagna. Lasciar riposare in freezer una ventina di minuti quindi sformare sul piatto da dessert.

L’elemento della mimosa si può dare a piacere con del pan di spagna sbriciolato o tagliato a cubetti.


27 – Insalata calda di mare

carta fataPer questa ricetta procurarsi la “carta fata”, una carta da forno trasparente, tipo il “saccoccio” della Buitoni oppure i sacchetti per la cottura in forno della cuki, ma in assenza della carta fata si può utilizzare un vasetto a chiusura ermetica (quelli con il gancio a molla) messo in un bagnomaria a bollire. Tagliare i frutti di mare (totani, gamberi, seppie…) in modo che i singoli pezzi abbiano tempi di cottura più o meno uniformi e senza sbollentarli sistemarli sulla carta fata condendo a freddo e a crudo con olio e gli aromi e chiudere a fagottino (oppure sistemarli nel vasetto e chiudere ermeticamente). Infornare per qualche minuto (per il barattolo invece cuocere a bagnomaria in una pentole piena d’acqua). Tutti gli odori e i sapori rimarranno all’interno del cartoccio e si sprigioneranno all’apertura.

Attenzione a che la carta fata non tocchi cmq le resistenze altrimenti si scioglie.


28 – Paccheri in piedi 2

paccheri2

Frullare insieme tutti i formaggi nel minipimer ed insaporire con il basilico spezzettato, sale e pepe. Questa sarà la farcia.

Cuocere i paccheri a 2/3 della cottura, scolarli e condirli con un cucchiaio di olio in modo che non si incollino fra di loro. Farcirli completamente con i formaggi e disporli in piedi su una teglia da forno.

Saltare i pomodorini in padella con un filo di olio e un po’ di aglio, allungare un po’ con l’acqua per creare  una crema, ancora basilico e versare il sugo sui paccheri.

Spolverare di pecorino o parmigiano ed infornare per circa 12 min.


29 – Triglie alla livornese veloci

triglie

Preparare un sugo profumato all’aglio e prezzemolo, con pomodoro fresco se di stagione o passato di pomodoro. Insaporire con peperoncino, olive nere e a piacere aggiungere anche del basilico.

Quando il sugo si è un po’ ristretto aggiungere le triglie sfilettate e lasciar cuocere.

Servire su crostini di pane conditi con un filo d’olio e sale.


30 – Pasta alla Normanorma

Profumare l’olio senza farlo soffriggere con uno spicchio d’aglio lasciato in camicia, Tagliare la melanzana a dadini e soffriggerla in padella: se assorbe tutto l’olio non aggiungetene dell’altro perché poi in cottura lo rilascia. A parte cuocere i pomodorini tagliati in quattro e poi aggiungerli alle melanzane. Completate con abbondante basilico. Cuocere la pasat al dente e saltarla nel sugo con un po’ di acqua di cottura. mantecare con ricotta salata grattugiata a volontà! Se volete un gusto più deciso friggete le melanzane ed aggiungetele ad un sugo al basilico.


31 – Involtini di branzinoinvoltini di branzino

2 filetti di branzino a persona, pane di segale o pane integrale, pomodori secchi sott’olio, capperi acciughe e olio di oliva.

Battere leggermente i filetti e spinarli, mettere all’interno un po’ di pane, meglio se tostato, un pomodoro secco intero. Chiudere e fermare con uno spago da cucina. e cuocere in un fondo di cottura con olio, aglio, capperi e acciughe. Sfumare con il vino e servire con la salsina che si formerà magari con un crostone di pane.


32 – Peperonipeperoni

Arrostire i peperoni (gialli e rossi) in forno (meglio statico che ventilato), poi chiuderli in un sacchetto e lasciarli “sudare” in questo modo sarà più facile spellarli.

Spellare i peperoni e privarli dei semi e dei filamenti interni. Frullarli separatamente ottenendo due creme, una di peperone rosso e l’altra di peperone giallo. Usare le due creme come farcitura di fagottini di coda di rospo, da grigliare sulla piastra con un filo di olio e conditi con sale, pepe e limone.

Servire i bocconcini sulla crema di peperone.


33 – Pollo marinato allo Yogurt

Ho visto che la state cercando tra le stats del blog quindi, in pausa pranzo mi sono vista la puntata di ieri ed eccolo qua il pollo marinato alla yogurt (che io ho provato con una marinatura meno lunga e rifarò secondo queste dosi prestissimo, ve lo prometto!) e appena posso anche l’immagine degli ingredienti!!!

Pollo allo yogurt
incidere delle sovracosce di pollo e salarle leggermente
miscelare allo yogurt abbondante paprica dolce, pepe nero, curry e succo di limone. Abbiate ura di essere abbondanto con le spezie perché se no il pollo non si insaporisce.
Immergere il pollo nello yogurt, coprire con pellicola a contatto e lasciar marinare per una giornata intera (ideale prepararlo la sera per la cena del giorno dopo) poi togliere un po’ di yogurt in eccesso disporre in teglia il pollo e cuocere in forno 180° circa 30/40 min a seconda della grandezzza del pollo. Si formerà una crosticina croccante fuori e dentro il pollo sarà tenero e profumato.


94 thoughts on “Raccolta ricette Cuochi e Fiamme

  1. Adoro Cuochi e fiamme!!
    e sono contentissima di aver scoperto il tuo Blog, sono davvero delle belle le tue ricette!!
    stasera proverò a fare la “La finta carbonara di Gaia” visto che ho in casa tutti gli ingredienti, poi ti so dire com’è!
    grazie di tutto.
    un abbraccio!

  2. Grazie cara Stefania!
    La finta carbonara volevo provarla anche io, ma non riesco a trovare la curcuma, dovrò cercare meglio nel reparto etnico all’auchan! :)
    Fammi sapere comunque!!
    A presto

    PS:
    hai visto la mia puntata?!!

    • Ciao sono molto appasionata al tuo programma Simone, sono una mamma di una bambina di 2 anni e uno in arrivo, mio marito è di Marrakech e li il curcuma è moooolto usato! Io ovviamente lo prendo li però se capita che lo finisco
      qui in italia lo posso trovare in un qualsiasi negozietto di specialità arabe.
      Te lo vendono proprio come al paese d’origine..cioè sfuso.
      Lo trovi al supermercato nella marca CANNAMELA spero tu la conosca è molto famosa e lo riconosci ovviamente dal suo colore caratteristico!

      • Ciao Valeria, grazie del commento, anche se dubito che Simone o qualsiasi addetto allo staff di cuochi e fiamme lo leggerà mai, essendo questa una pagina dedicata alle ricette del programma del mio blog, e non una pagina ufficiale…
        A presto!

  3. Ahhhhh!! mi sono accorta ora (che ti ho rivisto su YouTube) che la tua puntata l’avevo vista!!
    Pensa che invece, ho trovato per caso il tuo blog, cercando le ricette di cuochi e fiamme!!!
    non avevo collegato che eri tu!!
    ma come hai fatto a cucinare da parte a Simone? io sarei andata nel pallone più totale!!! ;)
    La curcuma l’ho comprato per fare la paella la scorsa estate, (ed è rimasto nello stipetto solo per quello scopo finora) se non sbaglio al Carrefour, e l’ho trovata nei dispenser, dove c’è anche l’origano,il curry ecc… è della Cannamela…
    Poi stasera finito di cucinare ti dico com’è la pasta!

  4. ahahahah!
    io mi sono sentita propio a mio agio, come se stessi nella mia cucina con degli amici!
    mi sono divertita molto e credo si veda!
    Ero tesa solo quando parlava fiammetta! hihihihihihih
    Si io quando ci sono gli espositori di spezie li guardo tutti da cima a fondo
    però è da un po’ che non vado all’auchan quindi magari c’era ma in passato non mi aveva colpita!!!

  5. Cle…la pasta era fantastigliosissima!!! buona buona buona!
    tra l’altro, ho fatto anche un figurone! il mio moroso è tornato a casa da lavoro con un collega,che è rimasto da noi a mangiare!
    L’ho servita con cialdine di grana e pecorino, che gli ha dato un tocco in più…e la curcuma lascia un sapore meraviglioso con la ricotta, non l’avrei mai pensato…e poi è leggerissima!
    bhè che altro dire…ne sono entusiasta!
    spero tu possa provarla al più presto, ne vale davvero la pena!
    buona serata!!

    • per il curcuma ti consiglio i negozi del mercato equo_solidale,oppure le drogherie tenute da immigrati,hanno un sacco di spezie e alimenti misteriosi,adoro andarci,quasi quanto nei negozi di ferramenta

  6. Come quantità ho fatto circa 230 gr di pasta (il mio moroso e il suo collega ne han mangiato un etto, io un assaggino perchè avevo spizzicato mentre cucinavo…); poi siccome non avevo in casa il guanciale ho usato la pancetta affumicata che avevo in freezer circa 160 gr; ricotta avevo quella fresca (presa al caseificio sabato ;) ) e ne ho usata metà, saranno stati 170 gr credo; ho usato grana e pecorino mischiati insieme ma ne ho messo circa un pugnetto, perchè avevo paura che portassero via il sapore della ricotta; il curcuma l’ho messo quando ho fatto “cremare” la ricotta in un padellino antiaderente, ne ho messo credo meno di 2 cucchiai da minestra, mi sono basata sul colore che lasciava, aveva un bel color frittata! All’inizio sembrava che la ricotta rimanesse troppo compatta, ma quando ho buttato la pasta nella padella della pancetta e ci ho buttato la ricotta, questa si è sparpagliata per bene dappertutto, ha fatto un vero e proprio effetto uovo!

  7. ciao troppo carina l’idea di raccogliere le ricette di cuochi e fiamme, danno un sacco di spunti originali!
    sto cercando disperatamente la ricetta dell’insalata tiepida di mare al forno di questa settimana…non è che per caso l’hai sentita? grazie mille

  8. Stefania
    Grazie per la spiegazione dettagliata

    Michela
    Di solito aggiorno le raccolte nel WE
    L’insalatina calda di mare è in arrivo ;)

  9. Grazie ancora me la sono gia’ appuntata adesso la voglio provare a farla cuocere e raffreddare l’insalata mi rimane sempre troppo dura così spero di nn sbagliarmi più.
    Adesso che ti ho scoperto terrò sempre un occhio al tuo blog.

  10. cuochi e fiamme è un programma a me molto gradito mi piace molto come conducer e la simpatia di simone rugioadi le sue ricette e quelle dei concorrenti.Alcune ricette le ho provate e continuerò a provarle, non vedo l ora, grazie.

  11. Mi raccomando continuate cuochi e fiamme non lo sospendete perchè è un programma molto interessante.

  12. Ciao Alessio
    questo cmq non è il “blog ufficiale” di cuochi e Fiamme
    quindi i tuoi complimenti credo che gli autori e la redazione non riusciranno a leggerli

    Ciao

  13. ahahahahah
    grazie mille!!!!
    anche se non credo esista un blog ufficiale di cuochi e fiamme!!! ;-)

    sono un po’ indietro con gli aggiornamenti perché ho cominciato a lavorare
    a presto!

  14. salve, sono katia di Pistoia. posso sapere per favore cosa contiene la famosa valigetta premio del programma?
    grazie tante per chi mi risponderà

  15. Lo verrò a visitare senz’altro!
    Frequento molto volentieri i forum di ALF, e avevo pubblicizzato anche lì la mia puntata!
    Sicuramente è stata una bella esperienza, ma per la valigetta non ne valeva proprio la pena!!!
    Io ci sono andata per Fiammetta!!!!

    Qui puoi leggere tutto tutto della mia esperienza
    https://crocedelizia.wordpress.com/info/la-mia-esperienza-a-cuochi-e-fiamme/

    cmq non demordere! candidati ancora, perché sicuramente andranno avanti con altre edizioni! :D

  16. aiutatemiiii vi pregooo!!!ieri simone rugiati su gambero rosso channel (411 sky)nella puntata di a tutto pollo ha presentato una ricetta da leccarsi i baffi..sovracosce di pollo limonate mi pare si chiamassero..gli ingredienti erano..lime..senape…curry ecc..mi e’ stato impossibile riuscire a copiare gli ingredienti..e vedo che le ricette non si trovano da nessuna parte!!chi mi aiuta…??vorrei tanto provare a farla questa ricetta!!grazie a tutti!!

    • forse è questa:trovata sul libro di Simone Rugiati ( libro che vi consiglio): Mediterranea & Co. ed. Food euro 14.90

      Ingredienti per 2 persone.
      3 o 4 sovracosce di pollo, mezzo limone tagliato “a vivo”, un barattolo di olive verdi (200g), 1/2 cucchiano di curry, 2 cucchiaini di coriandolo in polvere, prezzemolo tritato, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio d’olio evo, 1/2 bicchiere d’acqua.
      Per prima cosa fare rosolare per bene il pollo con l’olio.
      Quindi aggiungere il limone, le olive, le spezie, il prezzemolo, l’aglio vestito e l’acqua. Portare a bollore e far cuocere coperto, a fuoco dolce, per 30/40 minuti.Servire caldo.

      • grazie…ma purtroppo non e’ questa!!!nella ricetta di domenica matt su gambero rosso…c’erano questi ingredienti…lime-lemongrass-senape..limoni..e a parte ha fatto un sughino per la carne fatto con lo yogurth…sfiziosissimo!!!!

      • eheh..cmq anche questa ricetta mi sembra molto sfiziosa…anche in quella che ho visto io c’era curry..e zenzero fresco…

    • Ciao Sara, anche io sto disperatamente cercando quella ricetta, la vorrei fare sul mio bbq weber a cottura indiretta, magari con un’affumicatura di foglie di limone ma non la ricordo esattamente. Andando a memoria mi pare che abbia fatto una marinatura con vari gusti “limonati”, con lime, buccia di lime, lemongrass, radice di zenzero fresca, timo limone e lo yougurth più senape in grani, peperoncino e mi pare anche pepe, ma degli ultimi due non sono sicura, insomma una specie di tandoori al limone. Domani la provo per come me la ricordo e magari ti faccio sapere :)

  17. Non ho nemmeno sky, non so proprio come aiutarti…
    cmq lascio il tuo commento, magari qualcuno può aiutarti! ;-)
    in bocca al lupo!

  18. Grande!!! Ottima idea quella di raccogliere le ricette, lo sto facendo pure io, adesso che ho trovato le tue potrò integrare con tutte quelle che mi ero perso (conosco il programma da poco ma mi sono appassionato subito). Grazie per l’ottimo lavoro.

  19. Grazie!
    Ti sarei grata se potessi almeno mettere un link al mio sito, dato che comunque raccogliere tutte queste ricette è stata una faticaccia…
    Farle girare va bene, ma almeno un minimo riconoscimento tramite un link spero mi sia riservato! ;-)
    a presto!

    • Non ti preoccupare Cle, forse non ero stato chiaro nel mio commento precedente, ma io mi sto preparando il ricettario per uso privato, non avevo mica intenzione di metterlo online! Lo sto raccogliendo per cucinare, insomma… :-)

  20. ;)
    E forse io sono stata troppo brusca, ma non volevo darti dello “scippatore”, figuriamoci! Più che altro era un monito generico per tutti!

    anche la mia intenzione fu all’ininizio quella di uso privato… poi… ho cominciato a lavorare 13h al gg e…

    Naturalmente se ti fa piacere condividi pure con me (noi) i tuoi successi/fallimenti!

    Ad esempio io oggi ho provato la crema pasticcera + marmellata di fragole, suggerita in una delle primissime puntate… ‘na schifezza!!! :(
    bah!!!

    A presto!

    • Io ho provato la ricetta della pasta alla puttanesca made by Rugiati. Nulla di difficile, per carità. Viene niente male, “delicata” ma ghiotta.

  21. Dove posso trovare la ricetta delle polpette di baccalà sopra una vellutata di fave o non mi ricorda di che cosa?

  22. sul sito http://www.la7.tv ci sono le repliche delle puntate per una settimana, se l’hanno proposta in questi gg magari sei fortunata e la becchi.
    Con i miei orari di lavoro purtroppo non posso più nè seguire la trasmissione nè aggiornare questa sezione, mi dispiace.

  23. vorrei sapere da simone dove ha studiato per diventare cuoco. mi meraviglia che non sappia come si cuociono le uova la tegamino: è un classico prima l’albume e poi il tuorlo.
    VALE LA PENA DI STUDIARE QUALCHE CLASSICO DELLA CUCINA E NON SOLO LE RICETTE INOVATIVE.

  24. il classico e la tradizione sono la base per innovare, come per un pittore imparare le basi per poi inventare il proprio stile personale…

    Chissà!?

  25. Ragazzi……a vedere tutte le sere questo programma ti viene sempre una gran fame…..tutti i colri dei piatti mmm ke bontà…..cmq bel programma e sopratutto buone ricette.!

  26. :O
    :O
    :O
    ma non ci credo!
    Grazie mille Simone di essere passato e del commento!
    Lo apprezzo moltissimo e farai contente tante persone che sono passate e passeranno da questa pagina!
    Grazie davvero!
    A presto!

  27. Caro bolg, cara Chiara,caro Simone….. felice e onorata…
    perdono a Chiara, ma Simone è il mio idolo: è bravo, intelligente, creativo, delicato e… un signore: che non è poco. Ho comprato i suoi libri per curiosità. Ma la trasmissione (che non perdo anche nelle repliche) mi dice che ho visto giusto…. FORZA SIMONE: SEI GRANDE!
    La tua amicizia con Riccardo Rossi è bellissima…
    Ah, se avessi solo… trent’anni de’ meno!!! ma zia sì… (e le tue fans non sono solo… zie… occhio! ti voglio felice, davvero!). Complimenti.

    • Cara Grazia,
      grazie dei commenti e dei complimenti, almeno per laparte rivolta a me!!!
      Non ci sono “moderatori” di questo blog, esiste solo un’autrice, io, Clelia, detta Cle!
      A presto!

  28. Scusate: ma è corretto, oltre che giusto, dire che questo blog è fantastico… attingo ricette culinarie gustosissime e solo un grazie ai moderatori del blog è limitante.
    Allora: SIETE DAVVERO FANTASTICI e trovo una presenza ulteriormente arricchente, la presenza di Simone…

  29. Ho guardato tutte le puntate e tutte le repliche di Cuochi e Fiamme!! (In parte perchè volevo vedere Simone…lo ammetto..;))

    E sei stata proprio tu, Clelia a farmi scoprire il programma…quindi ti mando un mega-bacio :D :*

  30. Mi piace troppo il programma, e soprattutto il conduttore. Tutte le volte quando guardo il programma cerco di imparare qualcosa ma QUALCUNO distrae troppo! Ahahahah

  31. Salve a tutti!
    sapete se è possibile assaggiare le ricette di Simone da qualche parte??
    Ha un ristorante insomma??

  32. ..la curcuma la si trova nei supermercati biologici tipo Naturasì oppure nei vecchi mercati di quartiere nei banchi che tengono le primizie o ancora nei negozietti etnici tipo indiani ecc…buona cucina!

  33. Per chi la stesse cercando, ho inserito a fondo pagina la ricetta del pollo marinato allo yogurt data a Simone nella puntata del 10/11/2011
    Ciauuuu

  34. ma ciaooo….volevo solo sapere se e’ possibile partecipare al programma come concorrente…….e cosa devo fare per poterlo fare…..ciao giorgia

  35. Ciao Clelia e “seguaci”,
    qualcuna di voi ha sentito la ricetta di Simone della pasta polpa di granchio e polpa di zucchine… ricordo solo che era molto veloce e con lo scalogno. mo faccio una prova ma se qualcuna/o mi può aiutare eviterò di fare danni:-.)
    grazie
    Francesca

  36. Ciao Francesca,
    Purtroppo ultimamente non ho nemmeno tempo di vedere le repliche nel fine settimana sul sito di http://www.La7.tv, quindi non posso aiutarti!
    hai provato a vedere tra le repliche? Se l’ha speiegata in questa settimna dovresti ancora fare in tempo. Inoltre hanno aperto il canale YouTube con diverse puntate.
    Buona ricerca!
    Ciaoo!

  37. trovata, grazie! erano le trofie alla polpa di granchio.
    lascio la ricette per te e la rete a futura memoria.
    45o gr trofie,250gr di polpa di granchio (anche in scatola),1 scalogno, 1 carota , 1 sedano, 2 zucchine 1 pomodoro rosso e un mazzetto di basilico.soffriggere scalogno sedano e carota tritata. Aggiungere la polpa di granchio e rosolarla appena.Unire al condimento il pomodoro (semi e buccia) e la polpa di zucchine (anche grattugiata).Saltare il tutto con le trofie e con un pò di acqua di cottura.Spolverare con il basilico…..e buon appetito!

    • Grazie mille! Anche se c’ un certo spammer simpaticone che quotidianamente viene a dire parolacce sotto questo post!!! Bah! Chiss cosa ci trova di divertente!!! Un abbraccio a te!!! ;-)

  38. Ciao!
    bellissima idea la tua..ti ho trovato cercando le ricette di Simone Rugiati..
    a proposito..sto impazzendo, non trovo la ricetta della puntata di ieri 19/01/12 su la7d che ha dato Simone del pollo allo yogurt..mi son persa un pò di spezie che mette nella marinatura…mi potresti aiutare per caso?
    Grazie mille

  39. Ciao Ninna e grazie!
    Purtroppo con i ritmi di lavoro che ho è gia un anno che non riesco a seguire la trasmissione e quindi aggiornare a dovere questa pagina!
    Ad ogni modo la marinatura allo zenzero la suggerisce presto, la puoi fare sia con il latte che con la yougurt, lasciando il pollo in marinatura con taaaaaaaanto zenzero (altrimenti non lo senti) anche per 24h (es lo prepari stasera per cuocerlo domani a cena, o almeno la mattina per la cena).
    Puoi anche aggiungerci scorzetta di limone.
    Nell’ultima ricetta del post c’è segnalata una versione simile al curry.
    Se ricordi più o meno le facce dei concorrenti o l’abito dei giudici puoi sbirciare sul canale youtube di la7-cuochi e fiamme se becchi la puntata di ieri (sempre che fosse una replica)
    Di più per ora non riesco a suggerirti! se non di abbondare con lo zenzero perché lo yogurt tende a tenerlo tutto per se!!!!
    Un’altra cosa pe puoi fare e panarli e cuocerli al forno e/o friggerli, usando come “collante” lo yogurt della marinatura e non le uova.
    Fammi sapere in ogni caso come va!
    Ciaooo

    • Grazie per la risposta Cle,
      ottima idea la marinatura con lo zenzero, lui però l’ha fatta diversa, ho fatto in tempo a segnare “tanta paprica dolce” e qualche altra spezia che non ricordo, poi il giorno dopo semplicemente elimina la marinatura in eccesso e lo mette in forno, senza panatura, per quello mi sembrava molto interessante, ora provo su youtube se riesco a trovare la puntata…grazie mille ancora..
      Ciao

      • Cleee..ho appena letto l’ultimo post…é proprio quella di ieri che cercavo!!!
        Grazie Grazie Grazie Grazie…tel’ho detto grazie??!! ;)
        Non vedo l’ora di provarla….
        Ciao
        Ninna

  40. ^_^
    EVVIVA!
    sono contenta!
    mi ha tratto in inganno lo zenzero!!!
    Ciao e a presto (io ancora non l’ho provato, ma ho comprato il curry nel frattempo!!!)

  41. ah ok, nn devo essere timida, va bene lascio un commento…mmmmmmm..mmmmm.., ah si.. CIAO SIMONE!! :-) (mi piacerebbe assai conoscerti!!)

    • sinceramente spesso mi viene difficile riuscire a capire come mai non sia chiaro che questa pagina non è curata da Simone Rugiati…
      cmq grazie del commento e complimenti per aver combattuto la tua timidezza!

  42. Ciao!
    sto cercando disperatamente una ricetta eseguita un paio di mesi fa da una concorrente…mi sembra che fosse “tagliatelle ai cinque cereali con salsiccia di pollo, un frutto esotico tipo mango e succo d’ananas”; qualcuno si ricorda la ricetta o sa dirmi di che puntata si tratta? Grazie mille

    • purtroppo come ho scritto più volte da quando ho cominciato a lavorare (e cioè un anno e mezzo) non posso più aggiornare questa pagina.
      Le ricette io le prendevo dalle repliche sul sito di La7 (www.la7.tv) molte sono anche caricate sul canale youtube di la7, posso suggerirti, se ricordi chi erano i concorrenti, di cercare su quelle pagine. Di più non posso davvero fare, mi dispiace.
      Ciao

  43. Simone ieri sera ho visto una tua puntata di cuochi e fiamme dove davi le varie ricette come cucinare le patate, quella delle crocchette l’ho trovata nel sito ma le altre non le ho trovate, a che data si riferiva la puntata di ieri sera? Cosi’ mi vado a rivedere le ricette. Grazie saluti Vilma

  44. simone rugiati, molto bravo come cuoco, altrettanto bravo e simpatico come presentatore di cuochi e fiamme

  45. Grazie della bella trasmissione, finalmente diversa. Trasmissione di utile spunto alternativo alla cucina quotidiana. Complimenti

    • mi spiace, lavorando a tempo pienissmo non ho più nè tempo nè possibilità di seguire la trasmissione e quindi di aggiornare questa pagina!
      Non posso aiutarti.

  46. Sono una mamma di 70 anni con un problema , mio figlio non ama il pomodoro , ma purtroppo tutte le ricette ho guasi ce il podoro. Mi invieresti delle ricette tue visto la tua bravura ? Grazie ti sarò grata

  47. ciao Simone, mi chiamo Anna e sono marchigiana, sei un bravissimo chef ed un ragazzo simpaticissimo, segue sempre la tua trasmissione, mi piace moltissimo, sia per le ricette che presentate e anche per l’ironia della tua conduzione………….un abbraccio e grazie!!!!!!!!

  48. No, dopo la quarantesima tipa infoiata per Rugiati che non ha ancora capito che questa pagina non è in alcun modo collegata a lui, nonostante sia scritto chiaramente nel blog e nei commenti, passo la mano e cancello l’iscrizione dai commenti. Ciao Cle, io al posto tuo eliminerei la possibilità di commentare.

    • Ci ho pensato parecchie volte a dire il vero… mi limito a non rispondere più a questi commenti!
      Purtroppo non tutta la gente che usa Internet è adeguatamente “alfabetizzata” per usarlo il che provoca questi inconvenienti! Chi non sa leggere non prende in mano un libro, ma chi non conosce il linguaggio minimo di blog, forum, internet, siti, ecc… purtroppo/per fortuna naviga lo stesso con queste magre figure!
      C’è chi pur consapevole della non connessione di questa pagina con Simone, lascia comunque un saluto o un messaggio per lui, forse sperando che passi a leggere di tanto in tanto… non so!
      Hai resistito anche troppo, io mi sarei cancellata moooolto tempo fa! ;D
      Ciao e a presto in ogni caso!

  49. La curcuma, la si può trovare in qualsiasi supermercato dove ci sono le spezie, può essere usata con qualsiasi cosa, riso pasta, contorni, carne, dolci, fa benissimo e se volete, provatela anche nello yogurt. Come dosi, da mezzo cucchiaino in su, secondo il proprio gusto.

Non essere timido! Lascia un commento! :-)

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s