Cupcakes alla zucca - Pumpkin cupcakes

Cupcakes speziati alla zucca (Pumpkin cupcakes)

Sottotitolo: buona la seconda!!!

Vi ricordate del post in cui vi consigliavo di precuocere la zucca e di conservarla per averne sempre a disposizione quando volete preparare qualcosa di buono in poco tempo? E vi ricordate che l’esigenza nacque dal mio proposito di fare i cupcakes alla zucca di Martha Stewart?
(Today I replied a recipe from “the joy of baking”. English readers can easily refer to that post for the recipe, and to my video below for the decoration! )

Ooooh! Li ho fatti quelli di Martha… e li ho buttati! E’ evidente che qualcosa è andato storto con la conversione dai cups al sistema metrico (e sinceramente continuo a non spiegarmi come faccia il mondo anglofono a misurare in pasticceria gli ingredienti a suon di tazze, cucchiai e cucchiaini!).

Quindi ho provato un’altra ricetta, presa dal sito di “The Joy of Baking”, con tanto di conversione in grammi già fatta dalla gentile signora e video esplicativo, per esser certi che il risultato ottenuto sia il più simile possibile!!! Risultato più che buono, sia per l’utilizzo delle trotine come base per dei cupcakes, sia da mangiare tal quali, tipo muffin. Per la crema ho comunque usato la mia stracollaudata crema al cioccolato bianco e philadelphia che è perfetta!

cupcakes zucca
Vassoio Metropolis – IVV

Ma il sottotitolo “buona la seconda” si riferisce anche, ahimé, al momento della decorazione! Come preannunciavo qui, sognavo di fare questa decorazione a rosa da almeno un anno. Ho cercato spulciato in una infinità di pagine e blog il numero/nome della bocchetta adatta a fare questo decoro. Si fa a presto a dire “bocchetta a stella” e chi ci ha provato a casa con la propria bocchetta a stella sa bene che questa è una informazione incompleta, fuorviante, falsa e tendenziosa!!! Cosa vi costa signore blogger dirlo a chiare lettere che si tratta di una bocchetta Wilton M1 (ma anche la D4 dà ottimi risultati). Che senso ha avere un blog di cucina se poi non si vogliono condividere TUTTE le informazioni necessarie per la riuscita della ricetta E della decorazione??!! Va beh. Sfogo personale che volevo da una vita dedicare ad alcune blogger! Dicevamo… ho avuto problemi anche con la decorazione, nonostante, dopo affannose ricerche, la bocchetta giusta era nel mio cassetto, nonostante mi fossi esercitata prima del gran giorno, nonostante avessi pensato da tempo che questa sarebbe dovuta essere la ricetta giusta per far conoscere anche alle mie lettrici questa bellissima tecnica di decorazione… No! La mia mano è andata a pescare la bocchetta sbagliata, una bocchetta a metà strada tra quella giusta e quella sbagliatissima!!! Una bocchetta che avevo anche dimenticato di possedere (era in regalo con Crea e Decora i tuoi dolci), per cui non mi sono subito resa conto che era “colpa sua” e non della crema il fatto che la decorazione non stesse venendo come la Cle comanda!!! Cosa più grave… avevo pure fatto il video con la bocchetta sbagliata!!! Uff!

cupcakes alla zucca
Vassoio Metropolis – IVV

Va beh… Diciamo che con un piccolo “taglia, copia e incolla” culinario ho cercato di darvi almeno l’idea di quello che i miei cupcakes alla zucca dovevano essere. Quanto al video, sappiate che i movimenti che vedete, applicati alla bocchetta giusta, daranno il risultato esatto! Garantisce la Cle!  E adesso basta chiacchiere, passiamo ai fatti! A bocca aperta

Ingredienti per circa 20 cupcakes:

  • 195 g farina 00 (io ho usato la farina autolievitante Molino Spadoni)
  • 113g burro
  • 200g zucchero
  • 2 uova
  • 1 vasetto (180ml) di zucca precotta e ridotta in purea
  • 1 cucchiaino di lievito (potete ometterlo se usate farina che lievita)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • due chiodi di garofano
  • un pizzico di sale
  • vanillina
    per la crema:
  • 150g cioccolato bianco
  • 150g philadelphia
  • latte q.b. (circa due cucchiai)
  • un pizzico di cannella (facoltativo)

Procedimento:

  1. Montate il burro con lo zucchero ed un pizzico di sale, quindi unite le uova e amalgamare per bene con le fruste. In ultimo unire la purea di zucca.
  2. Unire quindi la farina e le spezie e in ultimo il lievito.
  3. Suddividere il composto negli stampi per muffin o tortina, cuocere a 180° per 20 min. Vale comunque la prova stecchino. Lasciar raffreddare (oppure congelare fino al momento del servizio.
  4. Per la decorazione: sciogliere il cioccolato nel microonde o a bagnomaria, quindi unire il philadelphia aiutandovi con una frusta. Aggiungere qualche cucchiaio di latte se necessario.
  5. Trasferire la crema in un sac a poche con bocchetta a stella con punte piuttosto alte e distanziate, se possibile, e disegnate delle spirali partendo dal centro verso l’esterno (vedi il video, anche per la bocchetta!).

Continua a leggere “Cupcakes speziati alla zucca (Pumpkin cupcakes)”

Minestra di verza e zucchine

Dedicata alle mie lettrici che sono (come il 90% delle donne) sempre a dieta o comunque attente alle calorie, la ricetta di oggi vi assicuro non costituirà (una volta tanto) un attentato ai buoni propositi di mangiare sano e leggero! Un piatto buono, scaldacuore e che favorisce anche la diuresi. Che volete di più? Il cioccolato, lo so!!!! Per una versione ultra light questa minestra può essere consumata anche tal quale senza l’aggiunta di grano o riso, ma io sono contraria alle diete no-carb per cui vi do la versione “piatto unico”. Ho taggato la ricetta come gluten-free, anche se … Continua a leggere Minestra di verza e zucchine

P1010166.jpg

Meringhe Francesi

La meringa francese si differenzia dalla meringa italiana perché necessita di cottura: si montano insieme zucchero ed albumi e poi, una volta data la forma desiderata al composto, si cuoce il tutto ad una temperatura piuttosto bassa per un tempo abbastanza lungo. In questo modo le meringhe non si coloreranno e si seccheranno per bene. Invece la meringa italiana si utilizza come base per gelati o semifreddi, e prevede la “cottura” degli albumi attraverso l’utilizzo di sciroppo di zucchero molto caldo, ma questa è unaltra ricetta (clicca qui)! Vediamo cosa serve per le meringhe francesi ( ricetta indicata da Sergio Maria Teutonico in Chef Academy, vol. 16.):

meringhe

Ingredienti:

  • 3 albumi (100/120g)
  • zucchero semolato o tipo Zefiro (100/120g)
  • coloranti alimentari (facoltativo)

Occorrente:

  • una frusta elettrica
  • un sac à poche
  • bocchetta a stella o liscia
  • un cucchiaio di legno

(Video)Procedimento:

Continua a leggere “Meringhe Francesi”

P1010138.jpg

Alla RI-scoperta del Danubio, grazie all’MT-Challenge

P1010138_thumb12

Quando trovo una ricetta che mi soddisfa è raro che ne provi delle altre sullo stesso tema. La ricetta che ho seguito sin’ora per il danubio era quella di Imma di dolci a gogò che ritenevo (e ritengo) ottima.

Ma… con questa ricetta che vi propongo oggi, suggerita da Tery per l’MT-Challenge di Marzo (per saperne di più sull’MT Challenge leggi qui) arriviamo all’eccellenza. Mentre assaggiavo la pallina appena sfornata quasi mi scendevano le lacrime, lo scetticismo iniziale dell’utilizzare lo strutto, il miele, più uova del solito… è del tutto svanito di al cospetto della festa che celebravano le mie papille!

Ed anche i miei ospiti hanno assolutamente decretato la vittoria di questo danubio su quelli mangiati in precedenza con l’altra ricetta! Non ho potuto sperimentare molto sul ripieno, purtroppo, avendo dovuto preparare un buffet in poche ore, quindi per questa volta solo salumi assortiti e formaggio. Avrei voluto fare foto migliori dell’interno ma i miei ospiti, come un esercito di cavallette affamate, hanno fatto sparire tutto in pochi minuti! Anche queste sono soddisfazioni!

Ecco la ricetta postata da Tery (da me seguita scrupolosamente, come da regolamento)

Ingredienti:
500 gr di farina (300gr manitoba, 200gr farina 00)
150 gr di latte (anche 160, 170, regolatevi in base all’assorbimento della farina)
3 tuorli ed 1 uovo intero
1 cucchiaino di sale (circa 8-10 gr)
10 gr di lievito di birra
40 gr di zucchero
1 cucchiaino di miele
80 gr di strutto
20 gr di burro

Continua a leggere “Alla RI-scoperta del Danubio, grazie all’MT-Challenge”

Grissini sfogliati

Iniziamo la settimana con una ricetta faaaaacile facile facile e veloce: i grissini sfogliati, ottimi sia come spuntino veloce che per fronteggiare l’arrivo inatteso di ospiti! Potete infatti congelare questi grissini da crudi (li disponete prima distanziati su un vassoio e quando sono ben congelati li riponete in sacchetti di plastica)per poi cuocerli e servirli ancora caldi ai vostri amici. Il sapore di quelli che vedete in foto ricorda molto quello degli snack friends cameo! Da rifare (anche in versione biscottini… coming soon!). Per la ricetta ho preso spunto da una trovata su una scheda di Bicchieri sfiziosi… Ebbene si! … Continua a leggere Grissini sfogliati