Il Tiramisù delle Feste (Winter Holidays Nougat Tiramisù)

Oggi vi do l’anteprima del dolce (uno dei dolci) che preparerò per l’ultimo dell’anno. Apparentemente un semplicissimo tiramisù, nella sostanza un tiramisù a base di meringa con i sapori del torrone, che con il caffè, sposa benissimo: un tiramisù torronato, appunto!
Today recipe is the dessert I’m going to bring to my friends for the New Year’s Eve. It looks like a simple Tiramisù, but actually is a Tiramisù made with italian meringue and tasting as a nougat! And the nougat with the coffe is really delicious!

Tiramisù torronato

Ancora una volta la fonte è il Maestro Montersino (anche se io lo presenterò in una versione semplificata). Mi rendo conto di essermi quasi fossilizzata sulle sue ricette ultimamente, e mi sembra quasi di fare un torto alle miriadi di altre ricette altrettanto valide che ho per casa. Ma son fatta così… vado a periodi e tra poche ore si aprirà il periodo “dieta” (spero”!), siete avvisati!!!
Again I used a Master Montersino recipe (but served in a different way). I know I am in a “montersino loop” now! And I feel like I ignore the other thousand great books I have in my shelf… But this is me! This is my Montersino’s period, and, guess what, my diet period is coming soon (I hope!).

La dose che vi do è per 8 persone, se la notte di capodanno avrete più ospiti basterà raddoppiare le dosi (o quadruplicarle!!!). Servendolo in bicchierini come in foto, potreste ottenere anche 12 monoporzioni, in questo caso però vi consiglio sia di diminuire la dose di gelatina (anzi potreste anche non metterla), sia di servirlo insieme ad altri mignon per soddisfare anche i più golosi ed insaziabili ospiti! Senza la gelatina può anche essere servito come semifreddo (a temperatura di freezer), la presenza della meringa, infatti, lascerà una consistenza “morbida” anche al prodotto congelato.
The recipe is for 8 servings. Should you have more guest you have only todouble (or quadruple!!) it. Should you serve it into some verrines (as per the photo) the recipe is enough for about 12 small glasses and you won’t use the isinglass. BTW I suggest you to serve it with other mignon pastry for the greediest guests!!!!

Noterete che negli ingredienti non c’è il torrone, ma ci sono gli ingredienti che lo compongono: meringa, miele, nocciole. Io ho aggiunto anche un po’ di amaretto perché il sapore dell’albume mi sembrava troppo invadente. Il risultato è stato davvero stupefacente. L’esecuzione è molto semplice, l’unica difficoltà (oltretutto non insormontabile) è nella preparazione della meringa. L’unico dubbio che avevo riguardava l’eventualità che il miele potesse sentirsi troppo e diventare invasivo. Invece vi assicuro che non c’è assolutamente questo rischio, la ricetta è perfettamente bilanciata.
You will notice that there is not nougat in the ingredients list. But there are the nougat’s ingredients! Meringue, honey, nuts… I added also almond liqueur (=amaretto) and it taste very very very very good! The proceeding is very simple, the only “hitch” (very small hitch) is to prepare the meringue. Should you are wondering whether the honey flavour could be too strong, I just want to say you that the recipe is perfectly balanced and very delicious.

Non mi resta che augurarvi buon primo dell’anno allora! Un abbraccio goloso a tutti e ci rivediamo all’anno nuovo! Ciauuuuuu!
And now I just have to wish you Happy New Year! I give you all a hug and… see you next year! Byeeeee!!!

Tiramisù torronato

Ingredienti per 8 persone :

  • 75g albumi (circa due albumi piccoli) (75g glairs = two small glairs)
  • 220g miele (220g honey)
  • 10g colla di pesce in fogli (10g isinglass) – N.B. Se lo servite in coppa o in bicchiere, invece che in tranci, la gelatina può essere omessa (Should you serve it in glasses or in cups, and not in slices, you can omit the isinglass).
  • 250g panna montata (250g wipped cream)
  • 250g mascarpone (250g mascarpone cheese)
  • 100g nocciole tostate (o altra frutta secca) (100g toasted hazelnuts)
  • 1 cucchiaio di amaretto (1 tbs almond liqueur)
  • 20 savoiardi (150/200g biscuits)
  • 4 tazzine di caffè ristretto zuccherato a piacere (4 coffee-cup espresso )
  • cacao (cocoa)

Procedimento:

  1. Ammollare la gelatina. (Soak the isinglass into cold water)
  2. Portare ad ebollizione il miele fino a raggiungere 121°. Nel frattempo cominciare a montare gli albumi. (Boil the honey until 250°F and start whipping the glairs).
  3. Quando il miele è alla giusta temperatura, attendere che la schiuma di cottura svanisca, quindi versare il miele a filo sugli albumi con le fruste al minimo. Unire la gelatina ben strizzata e continuare a montare alla massima velocità fino a raffreddamento. (When the honey is at the right temperature, let the foam vanish, then add it to the glairs, add also the isinglass, and continue whipping them until cold).
  4. Ridurre le nocciole tostate in granella grossa. Montare la panna con il mascarpone (attenzione montano molto in fretta insieme) e unirla alla meringa al miele raffreddata. Unire infine le nocciole e l’amaretto. (Cut the hazelnuts in gross grain. Whip the cream with the mascarpone cheese – it needs very few minutes- and melt it with the meringue and the nuts.)
  5. Inzuppare i savoiardi nel caffè e formare uno strato nel piatto da portata. Versare la crema in uno strato uniforme, quindi spolverare di cacao (per la presentazione di Montersino potete vedere questo video). (Dip the biscuits into the coffee and put them on the bottom of the serving dish. Pour the cream upon the biscuits and decorate with cocoa and hazelnuts).

Tiramisù torronato

Insomma abbastanza semplice no? Basta un termometro ed è fatta!!! ;D
So… very simple, isn’t it?! All you need is a cooking thermometer!!!
Best wishes!


Potrebbero interessarti anche (see also):

Profiterol tiramisù bicchierini tiramisù Ginger Bread Men - Omini pan di zenzero

Annunci

16 pensieri su “Il Tiramisù delle Feste (Winter Holidays Nougat Tiramisù)

  1. STREPITOSOOOO!!!
    grazie a te anche io sono diventata una fan di Montersino tanto che i miei figli per Natale mi hanno regalato il suo libro di scuola di pasticceria… le tue rivisitazioni però sono più abbordabili… 😉
    Buon 2012 Clelia!
    un abbraccio forte forte…

  2. @LadyPaola
    Ciauuuuuuuu!!! Come stai?!
    Sei la seconda “seguace” del mio blog che ha ricevuto per natale un libro di Montersino quest’anno, credo che a febbraio, quando finalmente lo incontrerò di persona (non vedo l’ooooooraaaaaaaaaaa!!!E pensare che all’inizio lo detestavo!) gli chiederò una percentuale!!! ahahahaahahahahahah
    Allora adesso il tuo prossimo acquisto deve essere per forza un termometro, perché montersino mette la meringa praticamente ovunque!!!
    Un abbraccio fortissimo e tanti auguri anche alla tua famigliola! 🙂

    @Letiziando
    grazie mille! 😀

  3. Cle sei fantastica! Questa ricetta e strepitosa e di sicuro la proverò!!!
    Purtroppo mi sa che non faccio in tempo per capodanno…ma ci saranno altre occasioni!
    Intanto ti faccio tantissimi auguri e continua così…il tuo blog diventa sempre più bello e ci sono davvero ricette per tutti i gusti e le occasioni!
    Daniela

  4. ma brava cle…adoro le monoporzioni…e il connubio torrone tiramisu mi stuzzica un macello!!!come daniela pero conto di farlo per altre occasioni!
    ladypaola e dani….ciao anche a voi belle donzelle!!!
    bacio8 a tutte!

  5. Il tiramisù è uno dei miei dolci preferiti in assoluto. Finora l’ho sempre provato nella versione classica… ma con questa tua versione mi hai convinta a cambiare la prossima volta. Deve essere buonissimo. E mi piace anche come lo hai presentato.
    Tantissimi Auguri per un bellissimo Nuovo Anno!!

  6. Ancora auguri e grazie a tutte!

    @Daniela
    grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeee! mi commuovi! ti abbraccio forte forte!

    @Ema
    la monoporzione (anzi il mignon/bicchierino in questo caso) forse è l’unica via per contenerci un pochino!!! ahaahahahaahaha mamma mia quanti chiletti dovrò mandare via già dal 2 gennaio. AIUT!!!

    @Araba
    Ciao Stefania e grazie mille seii sempre così gentile! Questo tiramisù mi ha davvero sbalordita, avevo timore si sentisse troppo il miele (come in un altra torta a base di miele di montersino che feci) e invece è perfettamente equilibrato!!! Certo per me ci son troppi latticini, ecco il perché del bicchierino! :mrgreen:

    @Ilaria
    Grazie infinite! Provalo, non è troppo complicato specie se hai il termometro da cucina. Con i tuorli una bella crema pasticcera da stoccare in freezer e passa la paura!!!!

    Baci e augurissimi!!!!

  7. Cle mia carissima meravigliosa blogger: allora tu mi leggi nel pensiero!
    Scusami devo dirti che il libro regalatomi dal mio amore è : “Le dolci tentazioni” e non “Golosi di salute” lo avevo riposto in libreria e ho confuso i titoli, detto questo nello stesso libro (non potrò mai ringraziarti abbastanza per avermi fatto conoscere il “chimico” pasticcere) c’è una ricetta di “soft tiramisù” che mi ha rapita….e tu mi proponi l’ennesima squisitezza! Sto ancora ridendo per come ti sei approcciata alla su crema pasticcera in ogni caso un carissimo Buon Anno!
    Tua fedelissima

  8. Dilil Cara mi regali sempre dei larghi sorrisi!
    Allora aspetto a breve una tua realizzazione, anzi, il tuo blog! 😀
    Un abbraccio e tanti cari auguri!

  9. ciao io sto cercando una ricetta di crostata
    con ripieno di cioccolato e poi come copertura una crema fatta di philadelphia uova zucchero

  10. Ciao Imma questa ricetta in particolare non ce l’ho, però nell’indice fotografico puoi travere diverse crostate al cioccolato.
    L’unica crema al philadelphia che ho fatto è quella che trovi o nella torta di coarote farcita o nella torta Jack Skellingtone!
    Ciaoo

  11. Ciao! Ho trovato la tua ricetta per caso girando nel web in cerca di dolci e subito catturato la mia attenzione. Sembra spettacolare! Volevo chiederti se e possibile prepararlo in una taglia e conservarlo in frigo ( se non ho capito male senza gelatina) e in quanto tempo deve essere consumato? Grazie mille! Il tuo blog è molto interessante! I sa che verrò atrovarti spesso!
    Saluti Luca

    1. Ciao Luca e grazie infinite.
      Questo tiramisù è spettacolare e molto originale. Se lo servi in coppa/teglia non c’è bisogno di gelatina, in effetti. È ottimo anche con strati di torta o biscotti al cioccolato oltre che con il Pan di Spagna o savoiardi.
      Si mantiene tranquillamente due/tre gg in frigo, ma se lo congeli dura anche diversi mesi.
      Lo potresti servire anche come semifreddo perché non si indurisce in freezer per la presenza della meringa.

Dai da mangiare al mio blog: Lascia un commento! PS: Solo il primo commento è soggetto ad approvazione (causa spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...